Installazione e manutenzione di terrazze, pedane o strutture dei vostri giardini

  • News

Questo è il primo di una serie di post che verranno poi eseguiti nelle prossime settimane per aiutarvi con il “campo minato” sulla scelta, installazione e manutenzione di terrazze, pedane o strutture dei vostri giardini. In questo post, daremo una breve carrellata dei principali tipi di terrazze e strutture disponibili, nonché alcuni dei principali aspetti positivi e negativi di ciascuno.

Pavimento in legno tenero trattato

Questa è un’opzione economica e circa il 75% di tutti i nuovi progetti di decking sono eseguite mediante questo legno.
I principali vantaggi di questo tipo di decking sono la sua economicità e la facilità di disponibilità, così come la sua facilità d’uso.
Esso è normalmente realizzato con pino che viene poi trattato per evitare marciumi, funghi e insetti xilofagi.
Questo legno ha la caratteristica tinta verde ed è ampiamente utilizzato per decking in tutto il mondo.
Lo svantaggio principale di utilizzare legno tenero trattato di conifere per il decking è la sua durata nel tempo – richiedono uno sforzo maggiore nel preservare e proteggere e sono suscettibili di splitting, fessurazioni e deformazioni.
Si richiede una pulizia annuale e la conservazione per prolungare la sua vita, ma se ben curato può durare per 30 anni.

Legni resinosi e naturalmente durevoli

Redwood e Cedar entrambe queste specie di conifere contengono naturalmente tannini e oli per aiutare a prevenire la putrefazione, decadimento e attacchi da insetti. Danno inoltre una finitura più naturale in quanto non sono pieni di sostanze chimiche e hanno un aspetto molto naturale e ricco.
Chiaramente questi tipi di legni sono 3 volte più costosi rispetto ai legni trattati in alternativa, ma danno una finitura estetica migliore e richiedono meno manutenzione. Un legno di sequoia o di cedro, in genere necessita di un trattamento protettivo applicato circa ogni 3-4 anni.
Un’altra cosa da considerare è che quando si acquista del legname per il decking è giusto tener conto della qualità del legno scelto: la qualità è la relazione del luogo dove è cresciuto con il luogo dove è cresciuto sull’albero. Il legno nel cuore della struttura (chiamata durame) contiene più tannini e oli e come tale ha più longevità. Il legno verso l’esterno della struttura (chiamata alburno) è più morbido e contiene meno di questi oli così è più suscettibile a marcire e al degrado. E’ necessario garantirsi la qualità del legno che si sta acquistando.

Legni molto duri

Ci sono molte specie di legni che vengono utilizzati per effettuare le tavole per decking tra cui quercia, IPE, mogano, massaranduba e Cumaru. Questi legni sono incredibilmente duri e forti e sono naturalmente resistenti alla putrefazione, ai funghi e l’attacco di insetti nel senso che richiedono molta meno manutenzione, al fine di mantenerli protetti da questi elementi.
Tuttavia, a seguito di questa durezza è possibile che siano difficili da lavorare – in particolare il taglio e perforazione! Può essere quasi impossibile avvitare o perforare con un chiodo senza prima effettuare un foro pilota. A causa di questo, molte strutture di legno duro sono installati utilizzando clips nascosti e chiusure che si aggiungono al costo. Hardwood decking è sicuramente una opzione più costosa di legno trattato a pressione, ma è grosso modo comparabile nel prezzo di sequoia o cedro. Sarà inoltre necessario per proteggere la tua struttura con un rivestimento protettivo studiato appositamente per legni duri che sono più difficili da penetrare – come Deks OLJE D1.

Legni Compositi

Il legno composito è un mercato in rapida espansione e il decking composito sta cominciando a mostrarsi come una valida alternativa al legno standard. E ‘costituito principalmente da una miscela di particelle di legno e di plastica e questo crea un materiale resistente meravigliosamente alla pioggia che non si inarca, non crepa e non si scheggia. Alcune aziende producono anche decking puro di plastica quindi questo potrebbe essere un’alternativa per voi.

Tuttavia, semplicemente non sarà simile a legno – l’aspetto non è bello e naturale come quello dato da un terrazzo di legno reale.
Questo potrebbe non essere un problema per voi, il vantaggio che avete, è che un terrazzo composito richiede pochissima manutenzione e protezione.
In realtà, tutto quello che avrete realmente bisogno di comprare è un pulitore e un ravvivatore – proprio come Compo-Clean e Compo-Care di Owatrol.
La pulizia del terrazzo composito è ancora particolarmente importante se siete in luoghi umidi e ombrosi, perché soggetti a creazione di muffe e funghi superficiali.
Decking con legno composito ha anche il vantaggio di essere disponibile in una varietà di colori inimmaginabile e di conseguenza non è richiesta alcuna finitura. Le aziende che producono anche spesso producono ringhiere, modanature e inferiate da abbinare.

Il metallo

Il decking in metallo, il più comunemente usato è l’alluminio ed ha un sacco di vantaggi – è forte, leggero e non è incline ai tipici danni che avvengono al legno (nessun danno tipo acqua o insetti), può essere tagliato facilmente, le tavole o le giunzioni possono essere inserite ermeticamente una all’altra creando ponti di unione a tenuta di acqua con canali di drenaggio per acqua piovana. Questo lo rende ideale per piani rialzati o per terrazze dove le persone stanno in piedi o sedute. Inoltre, il decking in alluminio durerà per sempre, non si spella o non si inarca e il suo rivestimento non chiede trattamenti specifici.
Ma, ed è un grande ma , magari più per noi che per voi, non ha lo stesso aspetto. Per noi un terrazzo, un gazebo, o qualsiasi struttura pensiate, è una parte del vostro spazio in giardino, e l’impatto con la bellezza del legno naturale e il modo in cui si presenta all’interno dell’ambiente è fantastico – una struttura in alluminio non fa questo.

Ci ritroveremo nelle prossime settimane, ad affrontare i diversi modi di trattare le vostre strutture (sia nuove, che già stagionate)

A presto